.
Annunci online

 
perlavita 
Comitato MILITANTI PER LA VITA - CAGLIARI
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Simone Spiga
Destra Sociale
Fronte Identitario Sardegna
Bruno Murgia
Ignazio Artizzu
Matteo Sanna
Fare Verde Cagliari
Enzo Cumpostu
Daniele Maoddi
Area -la rivista
Area - Ass.Cult
  cerca

























Coordinamento promosso dai 
 
di Cagliari

Referente
Simone Spiga


Sostieni il Comitato
militantiperlavita@yahoo.it

 

 

 

Referendum per luccisione di embrioni umani












 


 

Diario | Documento Pubblicato da Azione Giovani | testo della Legge 40 | Referendum sulla Fecondazione Medicalmente Assistita |
 
Diario
1visite.

23 dicembre 2009

Prosegue con grande successo la Befana Solidale promossa dai Circoli Nuova Italia di Cagliari

E' iniziato Lunedì scorso l'iniziativa voluta dai Circoli Nuova Italia dal titolo: "La Befana della Solidarietà", in collaborazione con la Coadi (Consulta Comunale delle Associazioni dei Disabili del Comune di Cagliari) per rilanciare la tradizione della Befana e per aiutare tante famiglie con gravi problemi economici.

"La nostra iniziativa consisterà nella raccolta dei giocattoli sia usati che nuovi nel periodo festivo e che verranno regalati il prossimo 6 Gennaio 2010, la raccolta proseguirà la prossima settimana da Lunedì 28 Dicembre a Mercoledì 30 Dicembre dalle ore 11 alle ore 13 e dalle ore 18 alle ore 20 presso la sede della Coadi in Via Monsignor Piovella 26, presso la ex scuola elementare", affermano nella nota Simone Spiga e Michele Pisano ideatori dell'iniziativa di solidarietà

"Vogliamo con questa iniziativa, giunta alla sua settima edizione, regalare un sorriso a tanti bambini e aiutare tante famiglie in difficoltà"..."purtroppo in una società egoista come questa, serve l'aiuto di tutti per far stare meglio altre persone, che spesso si trovano in situazioni difficili da un punto di vista economico e sociale, per questo i Circoli Nuova Italia, voglio essere in prima linea nella difesa delle famiglie", prosegue la nota di Michele Pisano.

"Con la crisi economica, dovuta ad una globalizzazione che ha perso di vista la persona, vogliamo lanciare, anche attraverso queste iniziative un nuovo modello di sviluppo basato sulla solidarietà e sulla tutela della persona, per questo invitiamo tutti a contribuire in questa nostra iniziativa portandoci i giocattoli presso la sede della raccolta", conclude Simone Spiga.

 

 

9 dicembre 2009

Questa sera alle 20,30 ascolta I Wanna Rock su http://www.radiolevelone.it

Proseguono le grandi interviste di I Wanna Riock ogni mercoledì dall 20,30 su http://www.radiolevelone.it, diversi saranno gli argomenti che tratteremoi, ma in anticipo vi segnaliamo la presenza in studio di Marco Camboni, ideatrore del Social Network - Sardini People -
Inoltre si discuterà di Tibet e di Nucleare, ti aspettiamo dalle 20,30 su
http://www.radiolevelone.it

 

25 ottobre 2009

I Wanna Rock contro i sequestri di persona

Amici di www.radiolevelone.it, prosegue con successo la trasmissione radiofonico I WANNA ROCK ogni Mercoledì dalle 20,30 fino alle 21,30, con ottima musica non solo Rock e con interviste sui principali temi che animano il confronto politico e culturale in Italia. Ricordiamo che siamo in diretta e che Mercoledì vi terremo informati anche sui risultati del Campionato di Serie A di Calcio e con voi condivideremo pezzi musicali che vorrete segnalarci.

La puntata di Mercoledì sarà dedicata principalmente al tema dei sequestri in Sardegna, avremo in diretta Pietro Serra, promotore della fiaccolata svolta a Sassari Giovedì 22 Ottobre per non dimenticare il sequestro di Gianfranco Campus e inoltre sentiremo Rosanna Sechi, promotrice del Gruppo NoAiSequestri - Liberiamo la Sardegna http://www.facebook.com/search/?q=sequestri&init=quick#/group.php?gid=144789601524&ref=share e del Blog http://blog.libero.it/noaisequestri.

A partire da questa puntata www.radiolevelone.it si farà promotrice e coordinatrice di tutte le manifestazioni, incontri e convegni per sensibilizzare i cittadini motivandoli a scendere in campo per sconfiggere una piaga che da troppi anni ormai condiziona la Sardegna.

Vi chiediamo di inviatre i vostri contatti a sostenere la nostra iniziativa, esortandoli a inviarci materiale e testimonianze per cercare di sostenere questa causa nel modo più coordinato possibile.

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. i wanna rock no ai sequestri simone spiga

permalink | inviato da perlavita il 25/10/2009 alle 21:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

12 ottobre 2009

L''Associazione Fronte Identitario diventa regionale e lancia il proprio sito e le prime iniziative

 

 

Nella giornata di oggi, l'Associazione "Fronte Identitario" ha deciso di promuovere il proprio progetto su tutto il territorio regionale sviluppando iniziative e ramificandosi su tutta la Sardegna per diventare un chiaro punto di riferimento per tutta la Destra Sociale e Identitaria dell'isola.

I referenti regionali dell'Associazione saranno Simone Spiga, Dirigente Nazionale di Azione Giovani, Organizzazione Giovanile prima di An e oggi della fase costituente del Pdl e Manolo Mureddu, promotore per anni della Destra Sociale nel Sulcis.

"Il Fronte Identitario, da Associazione del territorio cagliaritano si trasforma in movimento aperto, capaciedi interagire nell'area politica del Pdl, suo chiaro riferimento istituzionale, ma anche con altre realtà nazionali come Casa Pound Italia e Il Popolo di Roma, tutte realtà militanti che si basano sul concetto identitario e sociale della Destra Italiana, senza mai dimenticare le radici storiche e culturali della Destra Nazionale", affermano nella nota Simone Spiga e Manolo Mureddu.

"Saremo la spina nel fianco dell'immobilismo melmoso del politicamente corretto e sapremo rappresentare le istanze più forti della sardità e dell'identitarismo militante, cercheremo di interpretare il volere del popolo ormai stufo della contrapposizione (berlusconiani-antiberlusconiani)", prosegue la nota dei due esponenti.

"Collaboreremo con realtà gia presenti e radicate in Sardegna, come l'Associazione Ambientalista Fare Verde e il Comitato www.acquesociali.tk, per questo preannunciamo il lancio del tesseramento per l'Associazione Fronte Identitario e l'avvio di una protesta politica molto forte contro la Provincia di Carbonia - Iglesias e contro il tentativo dell'Udc di giocare su livelli istituzionali diversi nei vari territori della Sardegna", incalza Simone Spiga.

"Tutto questo è www.fronteidentitario.tk, saremo presenti con varie iniziative a partire dai prossimi giorni, sui principali temi della politica regionale e nazionale, l'Associazione si colloca nell'area politica del Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, rappresentati in Sardegna dall'On. Bruno Murgia e saremo disponibili a collaborare con chiunque porterà le nostre istanze nelle Istituzioni, infatti nella giornata di oggi abbiamo ricevuto una proposta di collaborazione dell'On. Giorgio Locci che si è messo a disposizione dell'Associazione per presentare istanze popolari e promuovere iniziative comuni", concludono Simone Spiga e Manolo Mureddu.

 

22 aprile 2009

In rete il Blog di Fare Verde Cagliari con la nuova veste grafica

 

11 luglio 2008

LA GIOVANE DESTRA IDENTITARIA ESPRIME SOLIDARIETA’ AD AZIONE GIOVANI PALERMO

“Dopo aver appreso dagli organi di stampa del vile attacco vandalico perpetrato, nei giorni scorsi, ai danni della sede di Azione Giovani Palermo, non potevamo non esprimere la nostra piena ed incondizionata solidarietà ai dirigenti e ai militanti della comunità palermitana di AG.”
Con queste parole, inizia la breve nota stampa unitaria diramata da Alessandro Amorese (Massa –
www.alessandroamorese.splinder.com), componente dell’Esecutivo Nazionale di Azione Giovani, e da Daniele Caroleo (Crotone – www.danielecaroleo.identitario.org) e Simone Spiga (Cagliari – www.simonespiga.tk), entrambi Dirigenti Nazionali di AG, dopo il recente atto di devastazione della sede di Azione Giovani in Via Paolo Paternostro a Palermo.
“Condanniamo fermamente – proseguono i giovani dirigenti di AN, promotori, tra gli altri, del progetto di Identitario.org (
www.identitario.org) – questo tipo di azioni totalmente deprecabili e deplorevoli. Una certa sinistra, ottusa ed intollerante, vorrebbe riportare il nostro paese al clima violento degli anni settanta. Più volte il nostro ambiente ha lanciato segnali d’allarme in tal senso, affinché le istituzioni e gli organismi preposti, prendessero le dovute precauzioni.”
“Auspichiamo, di conseguenza, - concludono Amorese, Spiga e Caroleo - che questo sia davvero l’ultimo di una serie incredibile di azioni di intolleranza e di violenza nei confronti del nostro ambiente umano e politico. Il dibattito politico non può e non deve assolutamente sfociare in inutile violenza ed in scontro fisico.”

21 giugno 2008

Cagliari: Blitz questa mattina dei militanti identitari contro le coppie di fatto

Tratto da Simone Spiga Blog

Questa mattina a Cagliari, nei pressi della Viale Diaz è stato affisso uno striscione di 3 metri x 2 contro la campagna pubblicitaria promossa dal Movimento Omosessuale Sardo che ritrae due uomini che si baciano nella Piazza principale di Sassari.

“In tarda mattinata abbiamo voluto dare un forte segnale politico contro chi strumentalmente utilizza immagini forti per provocare, infatti è stato coperto un manifesto 6x3 con uno striscione che recata la seguente frase: Per la Famiglia Tradizionale, No alle Coppie di fatto”, afferma Simone Spiga, Responsabile del Comitato MILITANTI PER LA VITA, movimento da sempre impegnato in difesa della famiglia tradizionale e dall’Aggregatore Nazionale www.identitario.org che riunisce decine di Comunità Militanti tra cui quella della Destra Sociale di Cagliari.

“Vogliamo dare un segnale politico chiaro contro ogni ipotesi di apertura verso riconoscimenti alle coppie omosessuali come Pacs, Dico o qualsiasi altra forma di riconoscimento collettivo”…”L’omosessualità è una scelta personale è non può essere una provocazione nei confronti di chi non è come loro, nessuno condanna gli omosessuali, ma è necessario far capire che non si può accettare né provocazioni, né imposizioni e riteniamo che la campagna del MOS, invece sia proprio la peggiore promozione che si può fare per gli omosessuali sardi”, prosegue Simone Spiga.

“Il manifesto del MOS è stato coperto non come gesto intollerante ma per denunciare un modo provocatorio per imporre un'unica verità, che per di più è quella di una minoranza”…”il nostro striscione, come era ovvio, non è piaciuto ad alcune frange dell’intolleranza politica e dopo diverse ore dall’affissione è stato in parte strappato, come è ben evidente dalle foto che riportano il contenuto dello striscione”, incalza Spiga

“Saremo sempre vigili per denunciare questo tipo di provocazioni che evidenziano una intolleranza verso chi non è come loro”, conclude Simone Spiga.



15 giugno 2008

No alle Olimpiadi della repressione!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. no alle olimpiadi Pechino simone spiga

permalink | inviato da perlavita il 15/6/2008 alle 11:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

26 novembre 2007

Spiga (An Cagliari): Vicinanza alla parrocchia di San Pio X a Cagliari

"Questa mattina durante il Consiglio della Circoscrizione n°4, il Gruppo di An a nome del Capogruppo, ha voluto esprimere solidarietà alla Parrocchia di San Pio X per le gravi scritte apparse nei giorni scorsi proprio nella facciata della chiesa", afferma Simone Spiga, Capogruppo di An in Circoscrizione.

"Siamo vicini alla Parrocchia e ai suoi fedeli perchè non è tollerabile che si possa minacciare la figura di Papa Benedetto XVI"..."An ha voluto questa mattina presentare un ordine del giorno specifico per solidarizzare con la Chiesa cagliaritana e con tutti i fedeli per questo bruttissimo gesto, Odg che è stato fatto proprio dall'intero Consiglio di Circoscrizione e che ora verrà inviato al Consiglio Comunale di Cagliari.", conclude Simone Spiga

5 novembre 2007

An Cagliari: Nella Finanziaria Nazionale tagli per la sicurezza, domani in piazza al fianco della Polizia di Stato

Domani mattina a partire dalle ore 09,30 si svolgerà davanti a decine di Questure una mobilitazione indetta da tutte le Organizzazioni Sindacali di Polizia contro la Finanziaria Nazionale che taglia del 10% le spese per il lavoro straordinario dei poliziotti, arrivando a rendere proibitivo il lavoro delle Forze dell’Ordine, tutto a discapito dei cittadini.

“Per questi motivi una delegazione di Alleanza Nazionale composta da militanti e dirigenti domani mattina sarà davanti alla Questura di Cagliari per contestare con forza il Governo che taglia sulla sicurezza dei cittadini”, afferma Simone Spiga, componente del Coordinamento Regionale di An.

“Altre richieste che riguardano le Organizzazioni Sindacali riguardano il numero esiguo di personale e il Governo ha risposto assumendo solo 1300 poliziotti per i prossimi tre anni, mancano le macchine, i mezzi e gli strumenti per compiere nel miglior modo il rispetto della sicurezza dei cittadini, ma il Governo Prodi emana decreti sulla sicurezza ben sapendo che sarà difficile poter rispettare la legge per la mancanza di personale e di mezzi”, incalza Simone Spiga.

“Per questi motivi non possiamo che essere dalla parte dei cittadini e quindi al fianco delle Forze dell’ordine ridotte a protestare per poter operare nel modo migliore”, conclude Simone Spiga.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. An Cagliari Simone Spiga Forze di Polizia

permalink | inviato da perlavita il 5/11/2007 alle 22:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

21 ottobre 2007

LA GIOVANE DESTRA IDENTITARIA SI OPPONE FERMAMENTE AL DISEGNO DI LEGGE “LEVI-PRODI”!

 “Dopo aver appreso dell’approvazione unanime da parte del Consiglio dei Ministri di un disegno di Legge che prevede che chiunque abbia un blog o un sito internet debba registrarlo al ROC, un registro dell’Autorità delle Comunicazioni, produrre dei certificati e pagare un bollo, anche se rende informazione senza fini di lucro, non possiamo non manifestare pubblicamente il nostro sdegno e il nostro ennesimo dissenso nei confronti di questo Governo e delle sue posizioni assolutamente scellerate!”.
Inizia così la breve nota congiunta diramata da Alessandro Amorese (Massa) e Beniamino Scarfone (Reggio Calabria), componenti dell’Esecutivo Nazionale di Azione Giovani, e di Daniele Caroleo (Crotone), Simone Spiga (Cagliari), Federico Binatti (Novara) e Alberto De Luca (Messina), Dirigenti Nazionali del movimento giovanile di Alleanza Nazionale.
“Rimaniamo sconcertati di fronte a determinate proposte! – continuano i Dirigenti di AG – Moltissimi blog e siti internet, utilizzati come strumenti per la divulgazione del proprio pensiero o per la condivisione dei propri interessi, che in questi ultimi anni hanno coinvolto migliaia di navigatori su internet, dopo questa ennesima tassa del Governo Prodi, rischieranno, praticamente, di scomparire per sempre. La legge “Levi – Prodi” limita, di fatto, l’accesso alla Rete per una vastissimo numero di utenti e di navigatori, in quanto obbliga chiunque abbia un sito o un blog a dotarsi di una società editrice e ad avere un giornalista iscritto all’albo come direttore responsabile.”.
“A causa di questo Disegno di Legge, che a breve dovrà essere vagliato in Parlamento, - continuano i giovani dirigenti di AN - la quasi totalità dei gestori di siti o di blog della nostra nazione sarebbero costretti a chiudere i battenti o a trasferire il proprio dominio in uno stato sostanzialmente più democratico e che non ricorra a questi espedienti per limitare la libertà di espressione e del libero pensiero. Il nostro ambiente, ovviamente, non può rimanere a guardare senza reagire. Aderiamo, fin da subito, a qualsiasi tipo di iniziativa che vada a contrapporsi a questa assurda proposta di legge e chiediamo, immediatamente, una presa di posizione forte nei confronti di questo governo censuratore!”.

Tratto da Simone Spiga Blog


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. simone spiga Blog Gentiloni Prodi Governo Levi

permalink | inviato da perlavita il 21/10/2007 alle 12:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

30 luglio 2007

Per la difesa dell'identità Europea: NO ALLA TURCHIA IN EUROPA!


“Il valore dell’Identità è tornato preponderante nel panorama politico nazionale ed europeo, e proprio in questa ottica riteniamo necessario prendere una posizione, chiara e netta, contro l’eventuale ingresso della Turchia in Europa!”.

Inizia così la nota univoca diramata da alcuni Dirigenti Nazionali di Azione Giovani, il movimento giovanile di Alleanza Nazionale.

Alessandro Amorese (Massa), componente dell’Esecutivo Nazionale di AG, Federico Binatti (Novara), Daniele Caroleo (Crotone) e Simone Spiga (Cagliari), appartenenti alla Direzione Nazionale di Azione Giovani, intervengono a pochi giorni dal termine delle elezioni presidenziali in Turchia, dichiarando apertamente il loro fermo NO all’entrata di questo stato nell’Europa unita.

“Prendiamo spunto dalle recenti dichiarazioni dell’On. Gianni Alemanno in Versilia, in occasione della Festa Nazionale di Azione Universitaria, che tante ovazioni hanno ottenuto dai molti militanti presenti. - incalzano gli esponenti di Azione Giovani - Lo stesso Alemanno, in occasione di questo dibattito, ha inteso sottolineare ed evidenziare come Sarkozy, in Francia, stia portando avanti una linea politica basata sull’Identità Nazionale ed Europea, quest’ultima, purtroppo, ancora piuttosto fragile. Identità che non può rischiare di essere persa o distrutta a causa di milioni di turchi che hanno, oggettivamente, abitudini, cultura, usi e costumi sostanzialmente diversi dai popoli che compongono l’attuale Europa!”

“Inoltre, i risultati delle recenti elezioni presidenziali in Turchia, – insistono i Dirigenti di AG – che hanno sancito la vittoria praticamente plebiscitaria del controverso Erdogan, fanno presumere che assolutamente nulla sarà fatto affinché questo stato possa raggiungere i requisiti minimi richiesti per entrare a far parte dell’attuale Europa. L’eventuale ingresso della Turchia servirebbe solo a confermare, purtroppo, che questa Unione Europea è basata unicamente su logiche economiche, anch’esse peraltro discutibili soprattutto a livello di interessi nazionali. ”.

“La nostra posizione – concludono Amorese, Binatti, Caroleo e Spiga – non deve essere assolutamente fraintesa. Riteniamo assolutamente fondamentale il dialogo con il mondo islamico, ma siamo convinti che la Turchia non possa far parte, storicamente e culturalmente, dell’Europa delle Patrie che noi abbiamo sempre sognato e per cui abbiamo sempre lottato. Per tutta questa serie di motivi abbiamo quindi inteso mobilitare numerose comunità della Destra Identitaria italiana affinché il grido di contrarietà all’entrata della Turchia in Europa si levi alto, da tutta la nostra nazione. Nei prossimi giorni i nostri militanti, sparsi per tutto il territorio, saranno impegnati nell’affissione di alcune locandine in merito, e nell’organizzazione di alcune iniziative di propaganda atte a sensibilizzare l’opinione pubblica su questo importantissimo tema di politica estera!”.

24 luglio 2007

AZIONE GIOVANI: GRANDE SUCCESSO DEL BLOG CONTRO LA DROGA!

 Oltre tremila contatti in meno di un mese: è questo il primo dato significativo del blog contro la droga (www.nodroga.splinder.com) realizzato da alcuni Dirigenti Nazionali di Azione Giovani, il movimento giovanile di Alleanza Nazionale.
Alessandro Amorese (Massa), componente dell’Esecutivo Nazionale di AG, Simone Spiga (Cagliari) e Daniele Caroleo (Crotone), entrambi Dirigenti Nazionali di AG, intervengono ad appena un mese dal lancio della campagna nazionale contro tutte le droghe, per fare il punto della situazione.
“Gli oltre tremila accessi al blog contro la droga – dichiarano gli esponenti di Azione Giovani – dimostrano che la nostra iniziativa non è passata assolutamente inosservata, ma che, anzi, quel sito è diventato una sorta di vero e proprio punto di riferimento di tutti coloro i quali sono convinti che tutte le sostanze stupefacenti siano un male e come tali devono essere proibite affinché nessun giovane si rovini la vita utilizzandole!”.
“Questo strumento – continuano i dirigenti di AG – è servito inoltre come punto di raccordo e di coordinamento per tutte quelle realtà che in questo breve periodo di tempo hanno inteso organizzare delle iniziative contro la droga. Molte le comunità che hanno aderito alla nostra iniziativa, e, in questo senso, cogliamo dunque l’occasione per ringraziare tutti quei dirigenti e quei militanti che hanno inteso supportare e sostenere il nostro progetto.”.
“Non sono mancati ovviamente – incalzano gli esponenti di Azione Giovani- i tentativi, da parte degli antiproibizionisti, di bloccare o comunque di infastidire la nostra iniziativa, ma le loro tesi, povere di contenuto e assolutamente prive di fondamento, a sostegno delle droghe libere, non ci hanno fatto arretrare di un millimetro, ma anzi, ci hanno convinto ancora di più che questa è una battaglia legittima, che continueremo a portare avanti, a testa alta!.”
“Non ci limiteremo ovviamente – concludono Amorese, Spiga e Caroleo – alla semplice iniziativa su internet. Oltre all’attività telematica fino a qui condotta e alle varie manifestazioni prettamente militanti (volantinaggi, gazebo informativi, affissione di locandine) portate a termine in alcune località del nostro territorio, nei prossimi giorni saremo pronti per il lancio di ulteriori iniziative in merito a questo argomento. Non possiamo permettere che la nostra gioventù continui a farsi del male a causa di queste schifose sostanze. Il nostro slogan si leverà alto, come simbolo della nostra battaglia: IDEALI PER LOTTARE, NON DROGA PER MORIRE!”.

30 giugno 2007

No alla Droga, Campagna Nazionale di Azione Giovani!

CAGLIARI, 29 GIU - 'Siamo seriamente preoccupati per la diffusione anche nelle citta' sarde dei cosidetti smarts-shop, attivita' commerciali che vendono erbe e sostanze stupefacenti che hanno causato nei giorni scorsi la morte di un ragazzo a Bari'. Lo affermano in una nota congiunta Daniele Maoddi e Simone Spiga, dirigenti di Azione Giovani e componenti dell'assemblea regionale di Alleanza nazionale.
'Chiediamo severi controlli delle forze dell'ordine nei confronti di simili forme di commercio che riteniamo essere pericolose per la salute di tanti ragazzi, le famiglie e i cittadini devono essere informati capillarmente sugli effetti delle sostanze vendute in questi negozi', hanno sostenuto Spiga e Maoddi che hanno annunciato una 'imminente campagna nazionale di Azione Giovani contro la droga e contro il nuovo Decreto Ferrero che consideriamo sbagliato perche' ribalta il principio espresso nella Legge Fini-Giovanardi che si tenta di smantellare, siamo fermamente convinti che quello di drogarsi non sia un diritto di un cittadino'. (ANSA).


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. No alla Droga Azione Giovani Simone Spiga

permalink | inviato da perlavita il 30/6/2007 alle 15:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

28 giugno 2007

No al Ritalin

 

video_medicine_suicidi.jpg



Il vostro bambino è vivace? Non sta seduto a tavola e qualche volta disturba la maestra durante le lezioni? Non dorme?
E’, con tutta probabilità, un bambino iperattivo, malato di ADHD, Attention Deficit Hyperactive Disorder.
Le società farmaceutiche hanno trovato la soluzione: antidepressivi e psicofarmaci. Celexa, Zoloft, Ritalin, Luvox, Prozac, Effexor, Paxil.
Gli effetti collaterali, come spiegato nel video dalle reti ABC e Fox News, possono essere imbarazzanti. Automutilazioni, suicidi, omicidi, infarti. Il bambino è più tranquillo quando giace in una tomba. Lo si può andare a trovare sapendo che non può farsi più del male, o correre via da qualche parte. Tante preoccupazioni in meno. Tanti bilanci in attivo per i signori del farmaco e le loro lobby.
Se vostro figlio è vivace è un bene, non un male. Non portatelo dal medico, dallo psicologo. Prendetelo per mano e uscite con lui, con lei, per una passeggiata. Abbracciatelo, abbracciatela, forte, con un bacio. Non deve guarire da nulla, vuole solo la vostra attenzione.
Se qualcuno vi propone antidepressivi o psicofarmaci per i vostri figli, fategli leggere ad alta voce gli effetti collaterali, sono riportati nel foglietto insieme alle pasticche. Poi fate voi.

Tratto dal Blog di Simone Spiga


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. No al Ritalin Beppe Grillo Simone Spiga

permalink | inviato da perlavita il 28/6/2007 alle 15:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

27 giugno 2007

Veltroni bugiardo hai la faccia come il c**o!

 

Non bisogna fare la politica a vita…



Spiga (Ag): Veltroni e la politica a vita....


"In coincidenza con la giornata dell'incoronamento di Walter Veltroni a candidato leader del partito democratico abbiamo pubblicta in decine di blog il video intervista di Veltroni alla rai dove preannunciava a fine mandato da Sindaco di Roma di non voler più fare politica", afferma polemicamente Simone Spiga, Dirigente Nazionale di Azione Giovani, Organizzazione Giovanile di An.

"Il video è possibile vederlo all'indirizzo www.simonespiga.tk ed è la vera risposta alla faccia da bronzo di Veltroni e della sua banda, quella che oggi cerca di smarcarsi dal Governo Prodi incapace di governare l'Italia", prosegue la nota di Spiga.
 "Per tutta la campagna in vista dell'appuntamento della nascita del Partito Democratico racconteremo agli italiani la vera storia di Walter Veltroni, il nuovo della politica un pò bugiardo e un pò trucchista", conclude Simone Spiga.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Veltroni faccia da culo! Simone Spiga Ag An

permalink | inviato da perlavita il 27/6/2007 alle 16:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

23 giugno 2007

CAGLIARI: SI CONCLUDE OGGI LA MOBILITAZINE DI AN CONTRO GIORNATA 'ORGOGLIO PEDOFILO' , RACCOLTE OLTRE 600 FIRME

 Proseguono in tutta Italia le manifestazioni promosse da partiti, movimenti, associazioni contro la giornata dell'Orgoglio Pedofilo.

A Cagliari Alleanza Nazionale e Azione Giovani hanno raccolto oltre 600 firme che verranno inviate nella giornata di domani al Parlamento Europeo.
"L'inziativa voluta in Sardegna dal Circolo di Azione Giovani - Fronte Identitario –, dal Circolo di An - Nuova Cagliari e dal Gruppo di An della Circoscrizione n°4, ha visto l'adesione di realtà politiche trasversali in tutta la Sardegna con adesioni che giungono da Terralba, Ussana, Olbia, Sassari e altre città", affermano nella nota 
Simone Spiga, Dirigente Nazionale di Azione Giovani  e Federica Orrù, responsabile del Circolo Fronte Identitario.
Solo a Cagliari tenendo aperta la sede del Circolo di An in Via Giudicessa Benedetta 46 abbiamo raccolto in questi giorni oltre 600 firme", incalza Margherita Denti, Responsabile del Circolo di An  "Nuova Cagliari".
“Nella petizione si chiede di indire una conferenza internazionale allo scopo di proporre regole atte a combattere la diffusione della pedofilia su Internet e l’oscuramento di tutti i siti pedofili sul territorio degli Stati Membri”…”Crediamo sia un tema importantissimo e mobiliteremo tutte le strutture del Partito per promuovere questa battaglia di civiltà”, prosegue la nota di Simone Spiga e Federica Orrù.

22 giugno 2007

PEDOFILIA: AN IN PIAZZA,CANDELE BIANCHE CONTRO IL BOY LOVE DAY

 Roma, 22 giu. - "L'unico orgoglio, difendere i bambini". "Fermiamo gli orchi, fermiamo l'indegno orgoglio pedofilo". Due striscioni, due slogan, che Alleanza Nazionale ha scelto per manifestare contro il 'Boy Love Day', la Giornata internazionale dell'orgoglio pedofilo che domani sara' celebrata su internet. Una manifestazione di protesta promossa dal dipartimento Pari opportunita', dall'ufficio minori e dalla Federazione di Roma di An, durante la quale sono state distribuite centinaia di candele bianche da accendere ed esporre domani su tutte le finestre in contrapposizione a quelle azzurre che i pedofili hanno scelto per celebrare la Giornata dell'orgoglio pedofilo.
In Largo Goldoni (Via del Corso), e' stata organizzata una maratona oratoria a cui hanno preso parte, oltre ad esponenti del partito, anche i firmatari dell'appello lanciato da An, tra cui l'Associazione Meter di Don Fortunato di Noto, e la 'Caramella Buona', Onlus contro la pedofilia.
I dati sul fenomeno dei reati sessuali su minori sono drammatici e in continuo aumento: i bambini a rischio in Europa sono 250mila e in Italia almeno un ragazzo su sei e' stato vittima di abusi sessuali nell'infanzia o nell'adolescenza. Nei primi quattro mesi del 2007, sono stati 3791 le segnalazioni dei siti 'pedofili', per una media di 61 segnalazioni al giorno. Inoltre, 5 bambini su 10 navigano su internet da soli, senza alcun controllo da parte degli adulti, mentre un bambino su tre fa 'brutti incontri' sul web.
Nel corso della manifestazione e' stata effettuata una raccolta di firme a sostegno delle proposte per combattere la pedofilia. Il partito di Gianfranco Fini chiede, fra l'altro, la nomina immediata di un Garante per l'Infanzia; l'istituzione di un Coordinatore europeo per i diritti del minori che abbia poteri operativi; la costituzione dell'Osservatorio per il contrasto della pedofilia e pornografia minorile; l'inserimento della pedofilia tra i crimini contro l'umanita' e l'attuazione di una proposta di legge per dichiarare la pedofilia stessa come apologia di reato; l'introduzione di regole piu' efficaci per l'utilizzo della carte di credito su internet per bloccare l'acquisto di materiale pedopornografico e la creazione di una task force europea a livello giudiziario e di polizia.
"La nostra iniziativa vuole ribadire alla politica e alle istituzioni che ormai la pedofilia e' un fenomeno culturale che va assolutamente represso in tutte le sue forme - ha spiegato Barbara Saltamartini, coordinatrice nazionale del dipartimento Pari Opportunita' di An - Si tratta di un fenomeno troppo diffuso, che viaggia e si sviluppa sulle reti telematiche e che molto spesso non possono essere rintracciate. Abbiamo presentato una mozione per impegnare il governo a mettere in atto gli strumenti gia' a disposizione. E questa vuole essere anche una critica al governo Prodi, in particolare al ministro Pollastrini che non ha mai convocato l'osservatorio nazionale per la pedofilia".
Per Gianni Alemanno, presidente della Federazione romana di An, "in Europa si sta creando una zona grigia di carattere pseudo-culturale che cerca di giustificare la pedofilia. Noi dobbiamo cercare di evitare che su una cosa cosi' grave ci sia qualsiasi ambigiuta'. Vogliamo chiarezza e una condanna totale di questo fenomeno orribile che segna tutta l'Europa".

20 giugno 2007

CAGLIARI: AN PROSEGUE LA MOBILITAZIONE CONTRO GIORNATA 'ORGOGLIO PEDOFILO'

 Prosegue anche a Cagliari la mobilitazione indetta a livello nazionale da Alleanza Nazionale e Azione Giovani contro la giornata dell'Orgoglio Pedofilo.
"L'inziativa voluta in Sardegna dal Circolo di Azione Giovani - Fronte Identitario –, dal Circolo di An - Nuova Cagliari e dal Gruppo di An della Circoscrizione n°4, ha visto in soli due giorni l'adesione di realtà politiche trasversali in tutta la Sardegna con adesioni che giungono da Terralba, Ussana, Olbia, Sassari e altre città", affermano nella nota  Simone Spiga, Dirigente Nazionale di Azione Giovani  e Federica Orrù, responsabile del Circolo Fronte Identitario.
Solo a Cagliari in due giorni, tenendo aperta la sede del Circolo di An in Via Giudicessa Benedetta 46 abbiamo raccolto oltre 200 firme, la raccolta proseguirà anche oggi, fino a venerdi, giorno in cui a Roma si svolgerà la manifestazione nazionale di An", incalza Margherita denti, Responsabile del Circolo di An  "Nuova Cagliari".
"Tutte le sere la sede di Via Giudicessa Benedetta 46 sarà aperta dalle 19.00 per firmare la petizione indirizzata al Parlamento Europeo per chiedere l’armonizzazione delle legislazioni penali sui reati di pedofilia, stabilendo la sospensione delle riduzioni di pena, inoltre per dichiarare la pedofilia crimine contro l’umanità”, incalza la nota dei giovani di An.
Inoltre si chiede di indire una conferenza internazionale allo scopo di proporre regole atte a combattere la diffusione della pedofilia su Internet e l’oscuramento di tutti i siti pedofili sul territorio degli Stati Membri”…”Crediamo sia un tema importantissimo e mobiliteremo tutte le strutture del Partito per promuovere questa battaglia di civiltà”, prosegue la nota di Simone Spiga e Federica Orrù.
Anche il Gruppo di An della Circoscrizione n°4 sarà impegnato a raccogliere le firme in Via Rossini 65/A domani Giovedì 21 Giugno dalle 15,30 alle 16,30”, conclude Simone Spiga.

19 giugno 2007

PEDOFILIA. SALTAMARTINI(AN):SOLIDARIETÀ A ONLUS PER INTIMIDAZIONI

Roma, 19 giu. - "Voglio esprimere la mia piena solidarieta' a Roberto Mirabile per le vigliacche intimidazioni di cui continua ad essere oggetto". Cosi' Barbara Saltamartini, coordinatrice nazionale del dipartimento Pari Opportunita' di Alleanza nazionale, esprime la sua solidarieta' al presidente dell'associazione contro la pedofilia 'La Caramella Buona Onlus', che nei giorni scorsi ha ricevuto l'ennesima lettera anonima intimidatoria.
"Il moltiplicarsi delle minacce a Mirabile- afferma Saltamartini- dimostra chiaramente che il suo operato sta dando un forte contributo alla lotta contro la pedofilia, una realta' che oggi sta diventando sempre piu' macroscopica e pericolosa.
Mirabile ha ragione- va avanti l'esponente di via della Scrofa- nel denunciare un recente inasprimento della rete criminale dei pedofili".
Per la responsabile delle donne di An, dunque, "oggi piu' che mai la comunita' pedofila appare, infatti, organizzata e decisa a rivendicare con indegno orgoglio le proprie azioni vergognose.
Per questo- conclude Saltamartini- occorre una mobilitazione comune di tutte le forze politiche e delle istituzioni. An sara' in piazza il 22 a Roma con una manifestazione a cui invito a partecipare anche Mirabile per dichiarare insieme il nostro no alla pedofilia".

sfoglia
novembre        gennaio