Blog: http://perlavita.ilcannocchiale.it

Internet e minori: nuove strategie contro pedopornografia, cyberbullismo e abusi online

 

Dopo la conferenza stampa di questa mattina, il programma comunitario per la protezione dei minori che usano Internet (Safer Internet)e le altre tecnologie della comunicazione è stato approvato dall'Aula plenaria di Strasburgo.

All'incontro con la stampa erano presenti l'eurodeputato Roberta Angelilli, relatore del programma votato in Plenaria, Domenico Vulpiani (Direttore servizi Polizia postale e comunicazioni Polizia di Stato), e Maria Rita Munizzi (presidente del Moige - Movimento italiano genitori).

"I dati della Commissione europea sono drammatici: negli ultimi dieci anni c'é stato un aumento del 1500% dei siti con materiale pedopornografico; ogni anno vengono pubblicate on-line 500.000 nuove immagini pedopornografiche; piú del 30% dei minori che utilizzano internet dichiara di aver fatto almeno una volta "un brutto incontro" sulla rete (messaggi violenti, proposte sessuali, foto o film pornografici)".

"Questo nuovo programma - ha spiegato l'eurodeputato Roberta Angelilli - testimonia l'impegno del Parlamento europeo e della Commissione nella lotta contro i contenuti illeciti e illegali online: dal cyber bullismo al "grooming"(manipolazioni psicologiche da parte degli adulti per "l'adescamento" on line dei minori, al fine di veri e propri abusi); dalla pedofilia e pedopornografia on line alla crescente diffusione di contenuti che inducono a comportamenti emulativi autolesionistici, compreso l'istigazione all'anoressia e al suicidio".
"Si tratta di un programma innovativo con un budget di 55 milioni di euro, mirato ad azioni concrete, innanzitutto la cooperazione giudiziaria e di polizia per prevenire e reprimere gli abusi on-line ma anche il coinvolgimento di minori insegnanti e genitori per un uso piú sicuro e consapevole di internet e delle nuove tecnologie".
"Occorre, infatti, comprendere a pieno le potenzialità positive e le opportunità delle nuove tecnologie in termini di informazione, di formazione e di socializzazione ma anche imparare a difendersi dagli abusi", ha concluso Roberta Angelilli.

In sala stampa, inoltre, è stato proiettato il video della campagna sociale radiotelevisiva di prevenzione della pedopornografia lanciata dalla Polizia postale e dal Moige "Non accettare sms dagli sconosciuti".

Pubblicato il 22/10/2008 alle 21.51 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web